Finali Nazionali Campionati Studenteschi 2018

User Rating: 0 / 5

Star InactiveStar InactiveStar InactiveStar InactiveStar Inactive
 

Per il ventiquattresimo   anno  consecutivo è andato in scena presso lo splendido Palazzetto dello Sport di Cervia la "Il Mese del Biliardo", una ininterrotta manifestazione sportiva, della durata di un mese, dedicata alle varie specialità del biliardo (stecca, boccette, pool), capace di produrre circa 9.000 partite e di coinvolgere un numero eccezionale di giocatori tesserati FIBIS. All'interno della manifestazione ha trovato la sua conclusione anche il Campionato Nazionale Studentesco 2018, che rappresenta la costola agonistica del progetto  "Biliardo & Scuola". Un progetto ministeriale nato cinque anni fa, ed in continua evoluzione, che sotto il coordinamento di Mauro Lanza si occupa di insegnare il biliardo come materia scientifica agli studenti delle scuole secondarie di secondo grado, un sorta di laboratorio di matematica e fisica applicata.

 


Pubblicità


 

Per quanto riguarda la specialità del pool sono state cinque le regioni che hanno partecipato Campionato Studentesco, due in più rispetto allo scorso anno: Liguria, Lazio, Sardegna, Sicilia ed Emilia Romagna. 

Una gara all'insegna del divertimento e dello sport, che ha visto le diverse regioni affrontarsi in gironi all'italia, tutti contro tutti, nella specialità del Palla 9 al meglio delle 5 spaccate, il tutto organizzato e supervisionato, nei minimi particolari, da Mauro Lanza con l'aiuto dei responsabili regionali Stefano Fiumi, Valter Franchina, Riccardo Sini, Antonio Di Pietro e Alessandro Struglia. Per la classifica finale sono stati presi in considerazione il numero di incontri vinti e successivamente il numero di spaccate. La regione più "in rosa" delle altre è stata l'Emilia Romagna con diverse ragazze, mentre il Lazio è stata costretta a presentarsi con un giocatore in meno a causa di un forfait giunto all'ultimo momento che ha reso impossibile un rimpiazzo.

Per tutti gli studenti è stata una preziosa occasione per mettere in pratica quanto appreso nel corso dell'anno, attraverso le lezioni ed i laboratori svolti presso le sedi degli istituti, ma anche un momento di confronto sportivo per comprendere meglio le difficoltà, la pressione e la fatica (mentale e fisica) a cui si viene sottoposti quando si affrontano questo tipo di gare.

 


Pubblicità


 

A vincere è stata la regione Sicilia, il cui livello è stato sicuramente superiore a quello delle altre regioni e tra le cui fila erano presenti ragazzi capaci di giocare la specialità del Palla 9 a livelli veramente invidiabili. A seguire Sardegna, Liguria, Emilia Romagna ed infine Lazio (che ricordiamo partiva sempre con un incontro e tre partite in meno).  Ma anche se è giusto citare i vincitori e la classifica, perchè questa è pur sempre una competizione, vogliamo ricordare a tutti, come fatto anche dagli organizzatori e dai vari responsabili, che questo è principalmente un momento di apprendimento, di aggregazione sociale e di promozione dello sport per cui i veri protagonisti sono e rimangono i ragazzi in gara e l'importanza dei risultati ottenuti dalle singole regioni è solo marginale.

Insomma un appuntamento, quello del Mese del Biliardo di Cervia, che ha soddisfatto le esigenze di tutti e che grazie alle telecamere di RaiSport e di Teleromagna (presente con il noto “Il Pallino Blu”), è riuscito a godere di un ampia visibilità. Sicuramente uno degli appuntamenti biliardistici più emozionanti e coinvolgenti presenti sul territorio italiano e che si ripeterà anche il prossimo anno, giungendo così alla sua venticinquesima edizione.

 

Niceshotcafe © 2018

Search