Finali Campionato Italiano 2018 - Nazionali

User Rating: 0 / 5

Star InactiveStar InactiveStar InactiveStar InactiveStar Inactive
 

Daniele Corrieri domina le finali stagionali e si conferma Campione Italiano Assoluto anche per il 2018. Il giocatore romano, Re delle specialità a buche, aveva concesso poco e niente ai suoi avversari durante l’intera stagione sportiva chiudendo al primo posto del circuito IPT, con un ampio margine di vantaggio sugli avversari, ed in sede di finali non ha deluso le aspettative dei suoi tifosi. I suoi “peggiori” piazzamenti sono stati il terzo posto nella specialità del palla 10 ed il secondo posto nella specialità del palla 8 ai quali si sono affiancate le vittorie, ed i relativi titoli, nelle specialità del pool continuo e del palla 9.

 


Pubblicità


 

I risultati ottenuti da Corrieri quest’anno sono eccezionali e mettono in evidenza il divario che esiste tra il Campione romano e gli altri giocatori. In molti, noi compresi, si aspettavano un campionato italiano molto più equilibrato, con il titolo più prestigioso in bilico tra 3 o 4 giocatori fino all’ultimo ed invece, nonostante il livello medio degli avversari continui a crescere, e di conseguenza il numero di giocatori con le carte in regola per assaltare la vetta, lui di perdere non vuole proprio saperne.

La prossima stagione si completerà il passaggio a regime della categoria Nazionali ed il numero di giocatori raggiungerà le 32 unità, con il ritorno nella massima categoria di Fabio Petroni, l’unico giocatore che negli anni scorsi è stato capace di domare il talento di Corrieri e di strappargli dalle mani il titolo, variabili che potrebbero rendere più incerti gli esisiti della prossima stagione ma che non cambiano lo stato attuale delle cose, l’uomo da battere è sempre lui, Daniele Corrieri, ed è un vero peccato non vederlo presente ai Campionati Europei di Pool in corso in Olanda.

L’altro grande protagonista delle finali stagionali per la  categoria nazionali è stato Riccardo Sini, che a differenza dei suoi colleghi è riuscito a trovare nell’apputtamento più importante dell’anno le motivazioni, la concentrazione e la concretezza che aveva faticato a trovare durante le prove del circuito IPT. Vincitore nel palla 8 e finalista nel palla 10, porta a casa un titolo di Campione Italiano di Specialità e la quarta posizione assoluta in classifica generale (un balzo di 7 posizioni rispetto alla classifica IPT).

 


Pubblicità


 

A completare l’elenco dei Campioni Italiani nella massima categoria c’è  Alessandro Torrenti che trova il gradino più alto del podio nella specialità del palla 10. Si devono accontentare della medaglia d’argento i giocatori più costanti e solidi di questa stagione sportiva, Arjan Matrizi e Stefano Dellino. Discreta le prestazione di Pierfrancesco Garzia, che lo risolleva di diverse posizioni in classifica,  sottotono quelle degli altri giocatori, principalmente quelle di Michele Bianchini, Michele Monaco e Francesco Candela. Un buon terzo posto salva le prestazioni di Gianmarco Tonini e Marco Palmieri.

Feautured image from: wdcreativa.com

Niceshotcafe © 2018

Search