Heighlights

Star InactiveStar InactiveStar InactiveStar InactiveStar Inactive

In questo articolo il resoconto di quello che è accaduto nella quarta ed ultima prova IPT della stagione 2016/2017, relativo alla Serie A e B. Partendo proprio dalla Serie A andata in scena presso il New Master Club di Firenze, dove a vincere è stato Stefano Dellino, che è riuscito a portare a casa una tiratissima finale contro Valoroso Marcello, terminata al decider (7-6). Ma prima della finale l'atleta barese era riuscito a rifilare pesanti sconfitte a tutti i suoi avversari, a conferma del suo eccezionale stato di forma (7-3 a Salzano Stefano, 7-2 Monaco Michele, 7-2/7-1 a Castellano Valerio).

Un risultato importantissimo per Dellino, non solo in vista delle finali nazionali in programma a luglio ma anche (o forse soprattutto) perchè i 550 punti raccolti in questa prova gli garantiscono la quarta posizione in classifica generale di Serie A, che si traduce in un avanzamento di categoria la prossima stagione sportiva, quella dei Nazionali. A fargli compagnia nella massima "serie" saranno sicuramente Torrenti Alessandro (leader della classifica generale), Castellano Valerio (terzo nell'ultima tappa e secondo in classifica generale) e proprio Valoroso Marcello (finalista a Firenze e terzo in classifica generale).

I sedici atleti di Serie A qualificati per le Finali Nazionali sono:

Torrenti Alessandro - Mister Pool
Castellano Valerio - Il mezzo colpo
Valoroso Marcello - Altro
Dellino Stefano - New Pool Baffon
Paja Taulant - Il mezzo colpo
Palmieri Marco - Il mezzo colpo
Sammarini Elio - Billiard Gym
Giacomelli Alessandro - SharpShooter
Iacobucci Giuseppe - Bull & Pool
Boni Gianluca - Cinecittà
Monaco Michele- Club 70
Manetti Bernardo - Altro
Bonura Antonino - Il mezzo colpo
Zanetti Andrea - Play and Win
Gallo Alessandro- Triple Diamond
Bolfelli Barbara - Sala Orsi
La Vecchia Alessandro - Underground Club Trento


Per quanto riguarda la quarta prova IPT di Serie B c’è la vittoria di Pasquino Alessandro in finale sul leader della classifica generale D'Egidio Giulio, terza posizione per Campagnola Fabio e Cianciaruso Andrea . Poco cambia nelle prime 16 posizioni, nonostante diversi giocatori della parte alta della classifica abbiano raccolto poco da questa ultima tappa (Angelini Gianmarco, Meza Darwin e Maura Roberto), ad eccezione del colpo di reni di Trapanese Gianluca che con il miglior piazzamento stagionale (il quinto posto) riesce a strappare dalle mani dei suoi diretti rivali l’ultimo ticket per le finali.

I sedici atleti di Serie B qualificati per le Finali Nazionali sono:

D'Egidio Giulio - Club 70
Pasquino Alessandro - Club 70
Angelini Gianmarco - Mister Pool
Rinaldis Francesco - Cinecittà
Meza Darwin - 147 billiard academy
Maura Roberto - Blankofive
Campagnola Fabio - Mister Pool
Ferrera Marco - 147 billiard academy
Rosa Tommaso - Kiwi - Perugia
Coletti Stefano - Green Club
Giacci Adriano - Bull & Pool
Cianciaruso Andrea - Bull & Pool
Amodeo Fabio - Club 70
Esposito Cosimo - Il mezzo colpo
Falduto Antonino - Mister Pool
Trapanese Gianluca - Bull & Pool

Star InactiveStar InactiveStar InactiveStar InactiveStar Inactive

E’ giunta al termine anche la quarta ed ultima tappa del circuito IPT per la stagione sportiva 2016/2017, ora per la categoria Nazionali tutto si fermerà fino al 19 Luglio (data che deve comunque essere confermata dala Fibis) quando andranno in scena le Finali Nazionali. Ed è li che si arriverà al sodo, con l’assegnazione dei titoli più prestigiosi, quelli Assoluti e quelli di Specialità.

Ricordiamo a tutti che per la sola categoria Nazionali i punteggi raccolti nel corso delle quattro prove IPT verranno sommate al punteggio finali, per cui la classifica attuale avrà un peso non indifferente nell’assegnazione dei titoli.

Ma veniamo al riepilogo di quello che è successo in questa quarta ed ultima tappa della categoria Nazionali, andata in scena presso la Sala Biliardi Orsi, cui hanno preso parte 14 dei 16 atleti aventi diritto (due le assenze, quella di Marchesin Paolo e quella di D’Orazio Fabio).

A vincere è stato Daniele Corriere, che si è imposto sulla concorrenza confermandosi l’atleta più forte del circuito. Non che ci sia da stupirsi più di tanto viste le qualità ed il talento dell’atleta in questione, ma nel corso della stagione si era avuta l’impressione che altri sarebbero stati capaci di tenere il passo del Campione Italiano e di rendergli il cammino per le finali nazionali più difficile del previsto. Non solo ha vinto ma, a parte la falsa partenza con Tonini nel primo turno, lo ha fatto esibendo una maturità ed una solidità sportiva che in altre occasioni era mancata ed una qualità di gioco eccezionale. A testimoniarlo la partita contro Tonini in finale dei recuperi e quella in semifinale contro Pietro Caperna, dove è riuscito a girare una partita in cui era finito sotto per 5-2 e che poi ha vinto 9-5.

Se Corrieri riuscirà a replicare questa prestazione anche in sede di Finali Nazionali, e dobbiamo tenerci sul condizionale perchè la data è lontata (un paio di mesi almeno), sarà dura per i suoi avversari attaccarlo nella corsa ai vari titoli in palio, considerando che partirà anche con un margine di vantaggio in tutte le specialità ad eccezione del palla 8, dove quel vantaggio sarà ad uso di Arjan Matrizi.

Seconda posizione per Francesco Candela, che si conferma la seconda forza del circuito dopo aver sconfitto in semifinale Danilo Cipriani ed essersi assicurato anche la seconda posizione in classifica generale. Entrambi gli atleti confermano le ottime impressioni che ci avevano lasciato al termine degli scorsi Campionati Europei e sicuramente troveranno l’occasione di rendersi protagonisti alle finali di Luglio.

Ottima anche la prestazione di Pietro Caperna (almeno fino al vantaggio di 5-2 sul Corrieri in semifinale) che tuttavia chiude la stagione IPT nelle ultime posizioni della classifica e in sede di finali dovrà fare i conti con un punteggio di partenza penalizzante, addirittura proibitivo per la corsa a determinati titoli.

Quinta posizione per Sini Riccardo e Tonini Gianmarco, settima per Corso Massimiliano e Garzi Pierfrancesco. Seguono in nona posizione Bianchini Michele, Di Martino Giovanni e Monopoli Francesco. Si chiude con la doicesima posizione di Matrizi Arjan, Veltri Alessandro e Vignola Marco.

La classifica finale del circuito IPT per la categoria Nazionali:

1 Corrieri Daniele Blankofive 550 420 550 550 2070
2 Candela Francesco Bull & Pool 420 480 370 480 1750
3 Cipriani Danilo Mister Pool 480 370 420 420 1690
4 Matrizi Arjan Corsico 275 550 480 275 1580
5 Garzia Pierfrancesco Bull & Pool 370 370 420 330 1490
6 Monopoli Francesco 147 billiard academy 420 300 330 300 1350
7 Veltri Alessandro Laser Gun 330 420 300 275 1325
8 Corso Massimiliano 147 billiard academy 275 330 370 330 1305
9 Sini Riccardo 147 billiard academy 275 300 300 370 1245
10 Di Martino Giovanni 147 billiard academy 330 300 275 300 1205
10 Vignola Marco Bull & Pool 300 330 300 275 1205
12 Bianchini Michele Sala Orsi 300 300 300 300 1200
13 D'Orazio Fabio Club 70 300 275 275 850
14 Caperna Pietro Billiard Gym 330 420 750
15 Tonini Gianmarco Play and Win 370 370 740
16 Marchesin Paolo Pull-In 300 300

Star InactiveStar InactiveStar InactiveStar InactiveStar Inactive

Con diversi giorni di ritardo rispetto alla tabella di marcia facciamo uscire il nostro articolo dedicato all’ultima prova dell’Italian Pool Tour, la terza e penultima di questa stagione sportiva 2017, disputata poco prima dell’inizio dei Campionati Europei di Pool. Partiamo ovviamente dalla categoria maggiore, quella dei Nazionali, andata in scena al Laser Club di Roma. A vincere e a convincere è stato il Campione Italiano Daniele Corrieri che questa volta non ha fatto regali a nessuno, dominando anche la finale contro Arjan Matrizi (suo diretto inseguitore e vincitore dell’ultimo testa a testa in semifinale la scorsa tappa).

Terza posizione per Danilo Cipriani e Pierfrancesco Garzia. Quinti Candela Francesco e Corso Massimiliano.

Settima posizione per Monopoli Francesco e Caperna Pietro, quest’ultimo alla sua prima apparizione stagionale nel circuito concede la vittoria prima del termine a Danilo Cipriani, nel corso dell’ultimo quarto di finale quando lo score segnava 6-2.

Si fermano in nona posizione Bianchini Michele, Sini Riccardo, Veltri Alessandro e Vignola Marco. Tredicesimi Fabio D’Orazio e Giovanni Di Martino.

Assenti Paolo Marchesin e Tonini Gianmarco, quest’ultimo impegnato nei Campionati Europei di snooker.

Adesso si guarda all’ultima prova in programma a Maggio per stabilire quali saranno le posizioni in classifica dei vari atleti (che determinearanno il collocamento nei tabelloni finali di Luglio) e quali le distanze che li separano (perchè nella categoria Nazionali i punti accumulati nel corso delle prove IPT faranno totale).

A falsare un pò tutto il sistema delle teste di serie saranno principalmente Pietro Caperna e Tonini Gianmarco, destinati a rimanere nelle ultime posizioni della classifica generale qualsiasi sarà la loro prestazione nel corso della prossima ed ultima tappa IPT. Verosimilmente chi occuperà le prime due/tre posizioni della classifica generale potrebbe trovarsi di fronte un cammino molto meno “morbido” di chi occuperà le posizioni subito dietro.

Vedremo cosa accadrà

Star InactiveStar InactiveStar InactiveStar InactiveStar Inactive

Andiamo a vedere ora cosa è successo nella terza prova IPT della Serie A e della Serie B, partendo come di consueto dalla categoria maggiore. Qui la novità, che novità non è, si chiama Lino Rivara. Alla sua prima apparizione stagionale nel circuito IPT timbra il cartellino portando a casa la prima posizione, confermando i risultati ecezionali raggiunti nel campionato regionale ligure dove ha vinto 3 delle 4 prove disputate fino ad ora. Non vediamo l’ora di poterlo vedere all’opera l’anno prossimo nella categoria Nazionali.

Battuto in finale Taulant Paja (attualmente secondo nella classifica regionale emiliana), che rimane in terza posizione della classifica IPT ed accorcia le distanze sul secondo in classifica, Valerio Castellano (terminato terzo in questa tappa) e sul primo, molto distante, Alessandro Torrenti (solo 13° questa volta). Bene anche Lorenzo Nonato, terzo in questa prova e leader della classifica regionale emiliana, che tuttavia non trova posizioni di rilievo nella classifica generale IPT a causa di una “deludente” prima prova e di un’assenza nella seconda.

Quinta posizione per Gianluca Boni, Stefano Dellino, Alessandro Giacomelli ed Elio Sammarini. Ottima la prova di Barbara Bolfelli che a dispetto della posizione finale in classifica riesce a portare a casa diverse vittorie di rilievo.

Nelle prime sei posizioni della classifica generale IPT di Serie A troviamo:

Alessandro Torrenti 1400
Valerio Castellano 1140
Taulant Paja 1125
Elio Sammarini 1090
Alessandro Giacomelli 1070
Giuseppe Iacobucci 1030


Passiamo ora alla Serie B dove si conferma Giulio D’Egidio, già vincitore della scorsa prova, che raccoglie un altro ottimo risultato che lo avvicina ulteriormente alla probabile convocazione per i prossimi Campionati Eruopei Juniores. Si deve accontentare della seconda posizione l’altro finalista Francesco Rinaldis, che riesce comunque a guadagnare posizioni in classifica generale salendo al terzo posto.

Chiudono il podio Gianmarco Angelini (secondo in classifica generale IPT) e Marco Ferrera (ora in nona posizione IPT). Quinta posizione per Fabio Campagnola, Stefano Candela, Emiliano Ottaviani e Alessandro Pasquino.


Nelle prime sei posizioni della classifica generale IPT di Serie B troviamo:


Giulio D’Egidio 1470
Gianmarco Angelini 1320
Francesco Rinaldis 1220
Darwin Meza 1210
Roberto Maura 1125
Alessandro Pasquino 1120

Star InactiveStar InactiveStar InactiveStar InactiveStar Inactive

In questi tre giorni di gare di Campionato Italiano che hanno visto impegnate le categorie Seniores e Femminile spicca sicuramente il nome di Danilo Cipriani che domina i Seniores conquistando il titolo di Campione Italiano e due titoli di specialità grazie alla doppia vittoria nella specialità del palla 8 e del palla 9, ed il secondo posto ottenuto nel palla 10 in una finale persa sul filo di lana contro Gianluca Boni.

Seconda posizione in classifica generale per Paolo Marchesin che nonostante non riesca a portare a casa alcun titolo di specialità si conferma tra i giocatori più costanti ed in forma con un secondo, un terzo ed un quinto posto. Seguono a pari punti in classifica generale Gianluca Boni e Marcello Valoroso, ma solo il primo, in virtù del miglior piazzamento ottenuto nelle tre specialità (vincitore nel palla 10), guadagna l'ultimo accesso rimborsato disponibile per i prossimi Campionati Europei Seniores.

A seguire in classifica Davy Piergiovanni, Giorgio Margola, Mauro Vialetto e Corrado Nascimbeni, che insieme a Marcello Valoroso saranno gli unici a poter avanzare richiesta di eventuali spot disponibili (ma non rimborsati dalla Federazione) ai prossimi Campionati Europei.

Nella categoria Femminile rimane tutto in discussione tra Sara Iannini e Silvia Gaudino fino all'ultima finale, quella nella specialità del palla 9, dove la pressione la fa da padrona e gli errori nelle fasi di chiusura diventano una costante inattesa. La spunta alla fine Sara Iannini che può capitalizzare meglio gli errori dell'avversaria, facendo suo l'ultimo posto rimborsato per i Campionati Europei Femminili. Sarà lei ad affiancare ad Algarve in Portogallo la Campionessa Italiana in carica Barbara Bolfelli.

Sorpresa del torneo, ma neanche troppo, Valentina Noschese che all'esordio in questa competizione guadagna il terzo posto in classifica generale, pari merito con Sonia Giovannini, sorpassando atlete molto più esperte e navigate di lei come Cristina Moscetti, Patrizia Ignesti e Sara Perissotto. C'è da scommetterci che se questa atleta continuerà ad allenarsi e ad essere seguita nei prossimi mesi, riuscirà a dare del filo da torcere a tutte le sue avversarie nelle finali per il titolo Italiano Master Femminile che si disputeranno a Luglio e chissà che non arrivi per lei anche qualche vittoria.

Rimane fuori dalle finali Master La Spada, anche lei all'esordio, che probabilmente paga più delle sue avversarie l'aspetto emotivo generato da una gara di questo livello.

Ricordiamo a tutti che lo Sharpshooter Hi-Tech di Genova ha messo a disposizione la diretta Facebook per la categoria Femminile e che i video sono visibili sulla loro pagina ufficiale.

 

Star InactiveStar InactiveStar InactiveStar InactiveStar Inactive

Chiudiamo con questo articolo dedicato alla Serie A e alla Serie B i resoconti della seconda tappa IPT, che segna il giro di boa della stagione 2016/2017.

Partiamo dalla serie maggiore dove Alessandro Torrenti ottiene la seconda vittoria consecutiva e spacca in due la classifica generale, portando a 380 i punti di vantaggio sui diretti inseguitori Castellano Valerio e Sammarini Elio. Il fuoriclasse romano, nome noto del panorama biliardistico italiano, conferma il suo eccezionale stato di forma e prenota un posto nella categoria Nazionali, che ricordiamolo nella prossima stagione amplierà il parco giocatori da 16 a 24.

Chiude al secondo posto Fiumara Danilo che paga in classifica generale l'assenza nella prima tappa del circuito, ed affianca al 26° posto ad Enzo Canevaro (secondo alla prima prova, assente la seconda). Chiudono il podio, in terza posizione, Castellano Valerio e Valoroso Marcello, rispettivamente 2° e 6° in classifica generale. Si devono accontentare della quinta posizione Amendola Federico, Giacomelli Alessandro, Margola Giorgio e Paja Taulant.

La battaglia per un posto nei Nazionali è ancora tutta da combattersi, perchè se è vero che Alessandro Torrenti sta facendo un'altra andatura rispetto agli inseguitori, dietro troviamo un gruppo di ben sedici giocatori compressi in 100 punti di differenza, di cui i primi cinque hanno solo 25 punti di differenza.


Passiamo al resoconto della Serie B, dominata da Giulio D'Egidio che vince la tappa e conquista la prima posizione in classifica generale. Sconfitto in finale un ottimo Roberto Maura, che può accontentarsi di guadagnare una posizione in classifica generale salendo dal 5° al 4° posto e di accorciare le distanze da chi lo precede.

In terza posizione sul podio troviamo Gianmarco Angelini e Parenti Steve. Il primo, già sul podio nella prima tappa, è risultato il più costante del circuito di Serie B, e grazie ai risultati ottenuti si trova ora in seconda posizione nella classifica generale, a soli 20 punti dalla vetta. Il Secondo, assente nella prima tappa, avrà un bel da fare nelle prossime prove se vorrà conquistare una posizione di rilievo nella classifica generale, attualmente solo 30°.

Quinto posto per Stefano Coletti, Cosimo Esposito, Francesco Rinaldis e Mattia Tion.

Nona posizione per Meza Darwin, vincitore nella prima tappa, che perde la possibilità di allungare sugli inseguitori e scende in terza posizione della classifica generale

Star InactiveStar InactiveStar InactiveStar InactiveStar Inactive

Termina la seconda tappa dell'Italian Pool Tour stagione 2016/2017, che ha messo nuovamente alla prova i giocatori di Serie A e di Serie B in una gara di carattere nazionale e che ha visto il ritorno all'opera dei top player del pool italiano, i 16 della categoria Nazionali.


Tre le sale ospitanti: il 147 Billiard Accademy di Genova, il Club70 di Roma ed il Break Point di Trieste.

Male l'andamento generale dell'affluenza alle gare in tutte le categorie, particolarmente colpita la Serie A che fa segnare un forte calo nelle adesioni con soli 39 giocatori iscritti a fronte dei 53 registrati durante la prima prova, va leggermente meglio alla Serie B che cala dai 50 giocatori iscritti alla prima prova ai 42 della seconda. Non fa eccezione nemmeno la categoria Nazionali che deve fare a meno di ben 3 giocatori su 16: Pietro Caperna (assente anche alla prima prova), Gianmarco Tonini (Campione Italiano di Snooker ed ex numero 5 della classifica provvisoria) e Paolo Marchesin.

Ottimo il 147 Billiard Accademy che ha dato la possibilità alla categoria Nazionali di darsi battaglia in quella che è probabilmente la struttura più moderna ed organizzata oggi presente in Italia. E che, inoltre, ha offerto a tutti gli appassionati e tifosi la possibilità di assistere alla diretta gratuita di tutti i match disputati, grazie ad un canale live streaming disponibile sulla loro pagina ufficiale di Facebook.

Passiamo ora ai resoconti, dedicando questo articolo proprio alla categoria Nazionali, nel successivo articolo le altre serie.

Torna a vincere, dopo il passo falso commesso durante la prima tappa dell'IPT, Arjan Matrizi che, ricordiamolo, lo scorso anno aveva chiuso al primo posto della classifica generale con un ampio margine sul diretto inseguitore, vincendo le ultime due gare in programma della Serie A. Esce sconfitto dalla finale, ma sicuramente soddisfatto per il risultato ottenuto, un ottimo Candela Francesco che grazie a questo risultato sale in seconda posizione nella classifica generale ed accorcia le distanze dalla vetta.

Mantiene la leadership Daniele Corrieri che esce sconfitto in semifinale da Arjan Matrizi e deve "accontentarsi" del terzo posto. Due gli errori fatali commessi dal fuoriclasse romano durante le fasi avanzate del match, quando il layout delle bilie offriva una comoda chiusura, dopo che il punteggio tra i due era rimasto in equilibrio perfetto per undici spaccate con un gap massimo costantemente contenuto in un singolo punto di differenza.

Alessandro Veltri chiude in terza posizione battuto in semifinale da Francesco Candela e sale due posizioni in classifica generale, tra i due è anche nata una breve discussione che si è rapidamente conclusa in un clima disteso, durante la fase finale dell'incontro, quando il punteggio segnava 7-5, dopo che Candela aveva imbucato in maniera non diretta la bilia numero 8, con un bank shot nella buca centrale opposta. Probabilmente Veltri non aveva sentito la dichiarazione del tiro, che possiamo confermare esserci stata sia verbale che visiva, con l'indicazione della buca con la punta della stecca.

Quinta posizione per Cipriani Danilo e Garzia Pierfrancesco, settimi Corso Massimiliano e Vignola Marco. Chiudono la classifica Bianchini Michele, Di Martino Giovanni, Monopoli Francesco, Sini Riccardo e D'Orazio Fabio.

Ancora è tutto da decidere, siamo alla seconda prova stagionale e per ora sia la classifica che la matematica non emettono condanne definitive con la sola eccezione di Pietro Caperna che, stando alla nota presente nel regolamento in vigore "per accedere ai playout gli atleti della categoria Nazionali devono comunque aver partecipato ad almeno 3 prove", potrebbe essere retrocesso in Serie A la prossima stagione.

Con una nota della Federazione arrivano anche le convocazioni ufficiali per i prossimi Campionati Europei di Pool ad eccezione dell'ultimo nome da aggiungere alla categoria femminile che verrà stabilito dalle qualifiche in programma dal 10 al 12 febbraio 2017.

Maschile: Corrieri Daniele, Candela Francesco, Cipriani Danilo e Veltri Alessandro.
Femminile: Bolfelli Barbara + qualificata
Coach: Cimmino Gabriele

Star InactiveStar InactiveStar InactiveStar InactiveStar Inactive

E' terminata la prima delle quattro tappe dell'IPT previste per la stagione sportiva F.I.Bi.S. Pool 2016/2017 e finalmente abbiamo potuto assistere alla prima uscita ufficiale dei top 16 giocatori italiani, la categoria Nazionali, che si sono potuti misurare nella specialità 14.1 (straight pool) presso il CSB New master Club di Firenze. Daniele Corrieri, Campione Assoluto in carica, è riuscito ad imporsi su tutti in maniera netta e a mettere le mani su un premio da 1.200 euro, battendo in finale Danilo Cipriani con il risultato di 100 a 45. Chiudono il podio Monopoli Francesco, recuperato e poi sconfitto da Cipriani 100-88 in una semifinale che sembrava destinata nelle mani del perugino, e Candela Francesco battuto i semifinale da Corrieri 100-24. In questa prima prova non riesce a confermare gli straordinari risultati ottenuti lo scorso anno Arjan Matrizi, che deve arrendersi nei primi turni a Candela Francesco e a Veltri Alessandro. E' d'obbligo sottolineare l'assenza in questa tappa di un altro grande interprete italiano dello straight pool, Pietro Caperna, che avrebbe sicuramente potuto rendere la vita un pò più difficile a tutti i suoi avversari.

La direzione gara di questo primo importante appuntamento per il pool italiano è stata affidata al coach della nazionale Gabriele Cimmino.

Di seguito l'elenco dei top 16 giocatori italiani, che rivedremo a fine gennaio a Genova per la seconda prova IPT specialità 10-ball:

Bianchini Michele
Candela Francesco
Caperna Pietro
Cipriani Danilo
Corrieri Daniele
Corso Massimiliano
Di Martino Giovanni
Garzia Pierfrancesco
D'Orazio Fabio
Marchesin Paolo
Matrizi Arjan
Monopoli Francesco
Sini Riccardo
Tonini Gianmarco
Veltri Alessandro
Vignola Marco


Nella Serie A c'è il grande ritorno di Alessandro Torrenti che riesce a spuntarla in finale contro Enzo Canevaro, in un match deciso alla bella (decider se siete snookeristi) e che ha tenuto tutti con il fiato sospeso fino all'ultima imbucata. Terzi classificati Andrea Messina e Elio Sammarini. Per la Serie B è Meza Darwin ad avere la meglio su tutti e a battere in finale Angelini Gianmarco, terzi classificati Cardini Luca e Pasquino Alessandro.

Una menzione speciale alle uniche due donne iscritte a questa prova IPT:
- nella Serie A Barbara Bolfelli
- nella Serie B Cristina Moscetti

Il prossimo appuntamento dell'IPT sarà a fine gennaio con la Seria A impegnata a Roma e con la Seire B a Trieste, per entrambe le categorie la specialità sarà 8-ball.

Niceshotcafe © 2019

Search