Dynamic European Championships - 2016 - Seniors/Ladies

User Rating: 0 / 5

Star InactiveStar InactiveStar InactiveStar InactiveStar Inactive
 

 

Giunge al termine l’ultima tranche dei Campionati Europei di Pool 2016, che ha visto in gara le categorie Seniores e Ladies. L’Italia porta a casa 3 medaglie ma anche un po’ di delusione, perché le aspettative per questa competizione erano alte, considerando che nel roster italiano dei Seniores era schierato il Campione azzurro più titolato ed esperto in campo internazionale Fabio Petroni ed il grande Campione Giorgio Margola. Nessuna medaglia per loro, il primo dovrà accontentarsi di un 5° posto nel P10, un 9° posto nel P8 ed un 9° posto nel PC. La sconfitta più difficile da digerire è quella nel P10 dove Fabio brucia 3 match point contro l’ottimo Kristiansen Vegar, perdendo 7-6 una partita condotta dall’inizio e fino al 6-3. Addio medaglia. Margola non riesce ad andare oltre il 17° posto, conquistato nel P10 e P9.


Bene Gianluca Boni, Valoroso Marcello e Piergiovanni Davi che riescono a trovare ottimi piazzamenti in classifica nonostante la loro poca esperienza in campo internazionale. Boni sfiora il podio nel Palla 8, dopo aver portato a casa il tiratissimo match contro Fabio Petroni ed è battuto ai quarti di finale dal tedesco Wirsbitzki Reiner, chiude 5°. Valoroso e Piegiovanni trovano ottimi piazzamenti al 9° posto, il primo nel P9 e nel PC, il secondo solo nel P9.


Discreta la prova di Salzano Angelo che chiude al 17° posto nel P10 e nel P8. Devruscian Marco dovrà accontentarsi , portando a casa un solo match.
Il Team Italy sfiora il podio chiudendo al 5° posto, battuto all’ultima spaccata dall’Olanda, è Telfer James ad imbucare l’ultima 8 che gli consegna la vittoria per 7-6 contro Fabio Petroni e la certezza di una medaglia.


E poi ci sono le Ladies, con un’immensa Cristina Moscetti, che combatte palla su palla, costantemente, senza mai arrendersi. E’ lei a trainare l’Italia e a portarla sul podio per ben due volte, contro la tedesca Susanne Wessel (veterana del circuito e che dal 2012 è costantemente presente sui podi europei) si gioca il metallo più prezioso ed ambito nella finale del Palla 10. Sarà argento. Poi arriva il doppio podio azzurro nel Palla 8, dove Cristina e Ignesti Patrizia cedono il passo in semifinale alla svedese Andersson Ulrika e di nuovo alla tedesca Susanne Wessel. Due bronzi. Ed ancora entrambe ad un passo dal podio nel Palla 9 dove chiudono al 5° posto. Barbara Bolfelli, che dal 2012 al 2015 aveva sempre raggiunto il podio in questa categoria, conquistando in sole tre edizioni ben 3 medaglie d’oro, 1 medaglia di argento e 2 medaglie di bronzo, rimane a secco. Dovrà accontentarsi di un 5° posto e due 7° posti.

Niceshotcafe © 2018

Search