Dynamic Billard Treviso Open 2016

User Rating: 0 / 5

Star InactiveStar InactiveStar InactiveStar InactiveStar Inactive
 

E' di David Alcaide il Dynamic Italian Open 2016 andato in scena al BHR Best Western Hotel di Treviso, che torna a vincere nel circuito Eurotour dopo sette anni, la sua ultima vittoria risale al 2009 quando vinse a Castel Volturno, sempre in terra italiana,. Lo spagnolo scavalca Niels Fejien in classifica e si porta in seconda posizione nel ranking continuo a soli 140 punti dal leader Mark Gray, che al termine della prossima tappa perderà anche i 550 punti conquistati lo scorso anno a Treviso, dando la possibilità ai suo diretti inseguitori di sorpassarlo per la prima volta dopo circa sei mesi al comando. Precipitano in classifica Albin Ouschan e Imran Majid, scesi rispettivamente in dodicesima e tredicesima posizione. Continua invece la sua scalata il giovane Jousha Filler, che termina questa tappa in seconda posizione e sale al sedicesimo posto dela classifica, non male se consideriamo che il tedesco completerà il set di punti validi per il ranking continuo solo al termine della prossima tappa.

21 il totale delle presenze italiane in gara, sette delle quali appartenenti alla categoria Nazionali (otto con Arjan Matrizi, che gareggia però per l’Albania) e quattro donne.

Daniele Corrieri, migliore italiano in gara, si deve accontentare del 49° posto, l’attuale Campione Italiano e leader della classifica Nazionali passa direttamente al secondo turno dove batte lo spagnolo Garcia-Lagar Pablo per 9-4, per poi incassare una sfortunata sconfittta 9-8 da Delgado Jose Alberto. Ai recuperi elimina il tedesco Wolf Jan per poi trovarsi a fronteggiare il Campione del Mondo in carica, Ouschan Albin Jr., in una partita emozionante rimasta in equilibrio perfetto fino al 6-6, girata a favore dell’austriaco solo nel finale e terminata 9-7.

65° Michele Bianchini, che riesce a vincere solo contro il connazionale Antonio Bonura.

65° Pierfrancesco Garzia, batte al primo turno il tedesco Lindloff Thomas (9-7) e perde al secondo turno dei diretti contro Souquet Ralf (9-2), ai recuperi passa 9-8 su Mladinescu Elvis Mihail e su Francesco Monopoli (9-6). Si ferma al terzo turno dei recuperi contro Buslaev Evgenii, sconfitto 9-4.

65° Carmine Nanula porta a casa il prestigioso scalpo di Serge Das (9-8), per poi perdere contro Teutscher, Marco prima e Piekarski, Konrad poi.

65° Marco Palmieri che non fa sconti agli altri italiani battendo ai diretti Danilo Cipriani (9-5), e ai recuperi Marco Cordova (9-5) e Roberto Maura (9-4). Perde al secondo turno dei diretti contro Kaplan Tomasz (9-4) e al terzo turno dei recuperi contro l’austriaco Resch Daniel (9-6).

97° Francesco Monopoli che perde 9-8 il primo turno contro Resch Daniel ed il successivo ai recuperi 9-6 contro Garzia.

97° Angelo Salzano, che perde prima contro Castelein Cliff (9-3) e poi contro Rognstad Kenneth (9-6)

97° Ascheri Gianluca, sconfitto al primo turno da Kudlik, Piotr per 9-1 ed al secondo turno dei recuperi dal vincitore della tappa Alcaide David (9-3)

97 ° Roberto Maura, che incassa un pesante 9-0 al primo turno contro
Buslaev, Evgenii e viene eliminato ai recuperi da Palmieri (9-4)

97° Antonio Quarta, che subisce due pesanti sconfitte. 9-2 da Mortier Olivier e 9-0 da Stepanov, Konstantin

97° Gianmarco Tonini, il Campione Italiano di Snooker passa il primo turno contro Perez Francisco (9-3) e si arrende nel secondo turno dei diretti a Majid, Imran (9-5). Nei recuperi infligge un altro pesante 9-3, questa volta a Duranec Emanuel, ed infine viene elimato da Canoniga Alvaro (9-6).


97° Bonura Antonino, che disputa una buona gara nonostante il piazzamento finale. Vince il primo turno contro Belhaj Reda (9-6) e perde il secondo turno dei diretti contro Feijen Niels (9-5). Nei recuperi batte Erculj, Matjaz (9-7) per poi cedere nell’incontro tutto italiano contro Bianchini (9-7).


Chiudono al 129° posto Danilo Cipriani, Marco Cordova, Daniele Moretto, Massimiliano Panucci e Davy Piergiovanni. Quest’ultimo è stato l’unico tra i suoi compagni di classifica a dimostrare di poetr tenere il passo in questa competizione, vince il primo turno contro Schmitt Stefan (9-1) e perde il secondo turno dei diretti contro Babica Radoslaw all’ultima spaccata (9-8), nei recuperi si arrende a Cardoso, Joao (9-5).


La tappa parallela del Women Italian Open 2016 finisce nelle mani di Jasmin Ouschan, che da un anno concede il primo posto alle sue avversarie solo quando non si iscrive al torneo. Quattro le giocatrici italiane in gara, ma nessuna è riuscita a trovare piazzamenti di prestigio in questo evento.

25° posto per Barbara Bolfelli, migliore delle italiane in gara, che batte al primo turno la tedesca Michl Karin (7-5) e perde il secondo turno dei diretti contro Czuprynska Oliwia, in un match tiratissimo, deciso solo all’ultima spaccata (7-6). Nei recuperi batte Torok Eva (7-6) ed infine cede a von Rohr Claudia (7-2).

33° posto per Silvia Gaudino che perde il primo turno dei diretti contro Spycher Miriam (7-4) ed il successivo nei recuperi contro Michel Jasmin (7-4).

33° posto per Cristina Moscetti battuta al primo turno da Vietz Jennifer (9-5) e nei recuperi da
Steinlage Christine (7-0).

33° posto per Cristina Iemmi, forfait nel primo match contro Nilsson Jessika e 7-0 nel secondo contro Franco Vania.

Niceshotcafe © 2018

Search